Stazione con precedenza (La Vecchia Brianza)

Edgardo Rosatti   marzo 23, 2016   Commenti disabilitati su Stazione con precedenza (La Vecchia Brianza)
Print Friendly, PDF & Email

[in fase di costruzione]

Questa applicazione consente di gestire la stazione in oggetto attraverso un banco di manovra virtuale utilizzando Processing e la scheda a microcontrollore Arduino Mega 2560. Il suo funzionamento è molto semplice; attraverso i pulsanti in rosso visibili nella parte bassa della simulazione, si impostano gli itinerari di arrivo, transito e partenza dei convogli. Il quadro sinottico del banco di manovra mostra i binari in blu con i circuiti di binario (CDB) numerati di colore verde con i numeri dispari sul binario di corsa dispari (1, 3 e 5) e i numeri pari sul binario di corsa pari (2, 4 e 6). I CDB 7, 8 e 9 fanno riferimento al binario di precedenza promiscuo. Anche i segnali di protezione e partenza seguono la stessa logica fatta eccezione per il binario di precedenza. Infine vi sono i deviatoi di interscambio che lavorano in coppia siglati D1a/D1b, D2a/D2b, D3a/D3b e D4a/D4b in color magenta. Ogni itinerario ha un punto di origine ed un punto meta che viene definito da lettere e numeri romani rinchiusi in scudi di color rosso scuro. Infine, gli stazionamenti dove si fermeranno i treni sono rappresentati in arancione, cioè sui binari I, II e III.

Sinottico

Funzionamento dell’impianto: In condizione di inattività della stazione, tutti i CDB sono disalimentati (colore blu) ed i segnali a via impedita (rosso), cioè se non viene costituito nessun itinerario, sui binari non vi sarà corrente. In questo modo, un treno che per ipotesi sopraggiunge da A si ferma prima del segnale di protezione S1. Analogamente, un treno che sopraggiunge da D si ferma prima del segnale di protezione S4. Nota: in questa stazione, la circolazione dei treni sulla linea va da A verso B e da D verso C con il senso di marcia a sinistra, mentre sul binario di precedenza (II) la circolazione è banalizzata e può avvenire in entrambi i sensi. Da qui la definizione di binario di precedenza promiscuo. Torniamo ora ai nostri treni fermi prima di S1 ed S4. Per poterli ricevere in stazione dobbiamo costituire un itinerario di arrivo, quindi utilizzando il mouse, ci posizioniamo sotto la colonna ITINERARI DI ARRIVO e decidiamo dove ricevere il treni. Per il treno fermo prima di S1 (punto di origine A), possiamo decidere se riceverlo sul primo (I) o secondo (II) binario, mentre per il treno fermo prima di S4 (punto di origine D) sul terzo (III) binario o sul secondo (II). Premendo i pulsanti in rosso vedremo i CDB cambiare colore in base all’itinerario scelto che potrà essere:

  • A primo
  • A secondo
  • D secondo
  • D terzo

Il colore dell’itinerario costituito cambierà da blu a bianco e i CDB verranno collegati dove prima erano interrotti. Fare qualche prova è meglio di qualsiasi spiegazione. Inoltre, Arduino alimenterà solo i binari dei CDB interessati all’itinerario impostato e cambierà l’aspetto dei segnali. Proviamo con A primo (A I); abbiamo il CDB 1 e 3 collegato e di colore bianco, il segnale di protezione S1 a via libera (giallo) ed il treno partirà per poi fermarsi sullo stazionamento del primo binario davanti al segnale di partenza S3 che è a via impedita. Premendo nuovamente il pulsante dell’itinerario di arrivo A primo riportiamo la stazione alla condizione iniziale. Proviamo ora con l’itinerario A secondo premendo il pulsante relativo. Ora i circuiti di binario alimentati saranno l’1, il 7 e l’8 che verranno alimentati da Arduino ed il treno si porterà fino allo stazionamento del secondo binario fermandosi prima del segnale di partenza S5. Abbiamo appena visto 2 modi per ricevere un treno in stazione proveniente da A (binario dispari).

Continuiamo con la gestione del traffico e decidiamo di ricevere in stazione anche il treno fermo davanti a S4 (punto origine D) in attesa di entrare in stazione. Siccome abbiamo un treno fermo sul secondo binario, l’unica opzione possibile è riceverlo sul terzo binario, quindi premiamo il pulsante D terzo. Se avessimo voluto ricevere il treno sul secondo binario il programma ce lo avrebbe impedito, in quanto è già presente un treno sul suo stazionamento. Facendo un po’ di prove è possibile notare che non vi sono possibilità di errore, perché prima di istituire un itinerario, il programma fa un controllo dello stato di quelli già costituito. Qui il consiglio è di provare tutte le combinazioni possibili. Nota: le piccole frecce in bianco che compaiono dopo la costituzione di un itinerario indicano la direzione del convoglio. Attualmente il software esegue solo queste operazioni ed è in grado di gestire la stazione tramite i pulsanti dell’applicazione attraverso delle schede collegate ad Arduino Mega che vedremo in seguito. Hardware:

In questa immagine è possibile vedere come è stato concepito lo schema dei binari della stazione con i sezionamenti dei DCB, i sezionamenti di arresto, i segnali ed i deviatoi. La lista fa riferimento alle porte di Arduino Mega, i led triangolari sono montati sulla scheda madre e indicano i senso di marcia di un treno sul binario di precedenza. Di seguito i vari circuiti di comando dei relè per tutto l’impianto:

Banalizzazione_LED

Rele_banalizzato_CDBRele_CDBRele_DeviatoioRele_sezionamentoschede